Nasce EOSF, Federazione Europea degli Sport a Ostacoli

condividi il post
Share

Lo scorso 8 aprile dodici rappresentanti di otto Associazioni OCR nazionali (OCRA) si sono riuniti in Sardegna, a Olbia, dove si è tenuto il primo Summit dell’Alleanza Europea OCR che ha portato all’istituzione della EOSF – European Obstacle Sports Federation.

 

 

L’obiettivo del vertice è stato quello di discutere l’istituzione formale a livello europeo di un organismo di governo dell’Obstacle Course Racing (OCR) e degli sport affini. A conclusione del Summit, nel corso del quale sono state affrontate numerose tematiche, è stata redatta e firmata dai rappresentanti delle OCRA presenti (Danish Obstacle Course Racers Association, OCR France, OCR Association Ireland, Federazione Italiana OCR, OCRA Benelux-Netherlands, OCR Polska & OCRA Slovakia con voto in delega di OCRA España) la costituzione della EOSF – European Obstacle Sports Federation.

L’European Obstacle Sports Federation sarà un organismo indipendente, non a scopo di lucro, composto dalle Associazioni indipendenti provenienti da tutta Europa. La sede temporanea sarà in Irlanda, con un’eventuale sede finale a Losanna, in Svizzera.

Il Comitato Esecutivo

I Soci fondatori hanno definito il Comitato esecutivo, composto da sei membri delle Associazioni OCR europee, con relative cariche all’interno della Federazione:

Il Comitato esecutivo presenta la EOSF

Gli obiettivi

Nelle prossime settimane verranno istituiti i primi Comitati formali che opereranno per la realizzazione degli obiettivi di EOSF:

  • Rappresentare, promuovere e sostenere l’OCR e gli sport a ostacoli in Europa;
  • Definire, promulgare, amministrare e far rispettare i regolamenti che disciplinano l’OCR e garantire che nei Campionati e nelle corse vengano applicate tali norme;
  • Facilitare e promuovere la condivisione delle conoscenze e lo scambio di informazioni tra i propri membri;
  • Aiutare gli interessi e il benessere dei Soci;
  • Su richiesta e in accordo con i propri membri, sviluppare servizi specifici nelle diverse aree che permettano di evitare duplicazioni e sovrapposizioni;
  • Disporre l’elezione annuale dell’ente organizzatore dei Campionati Europei OCR;
  • Promuovere e sostenere l’OCR e gli sport a ostacoli tra i bambini e le persone con disabilità;
  • Aiutare i Paesi non rappresentati a istituire associazioni nazionali;
  • Intraprendere e / o realizzare tutte quelle azioni o attività necessarie, connesse o funzionali al progresso della propria missione e obiettivi. Rappresentare, promuovere e sostenere l’OCR e gli sport a ostacoli in Europa.

EOSF lavorerà anche a stretto contatto con le organizzazioni delle gare, l’OSF (l’Organismo sportivo internazionale di governo), i Consigli degli sport nazionali e i Comitati Olimpici al fine di garantire che tutte le azioni siano in linea con le migliori pratiche per la crescita della disciplina.

Prossimo appuntamento

Una seconda Assemblea Generale si terrà il prossimo 29 giugno a FlevOnice, nei Paesi Bassi, nel corso dei Campionati Europei. Qui EOSF sarà in grado di condividere i progressi realizzati dal Comitato esecutivo e dai Comitati con tutte le Associazioni nazionali presenti e fornire, a quei Paesi che non hanno potuto partecipare al primo vertice di Olbia, l’opportunità di aderire alla Federazione Europea.

Si tratta di un passo importante per la crescita dell’obstacle course racing e di tutto il movimento a livello europeo – dichiara il Vicepresidente di EOSF Mauro Leoni Per il futuro la European Obstacle Sports Federation lavorerà di concerto con tutte le parti per raggiungere gli obiettivi condivisi su temi come promozione e sviluppo della disciplina sportiva, formazione continua, regolamenti e azioni per il suo riconoscimento. Invitiamo, quindi, le Associazioni OCR europee a unirsi alla Federazione, perché da soli si va più veloci, ma insieme andremo più lontano”.

condividi il post
Share

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com