Home LO SPIRITO

LO SPIRITO

LO SPIRITO

LOGOAFFRONTARE L’AVVENTURA SENZA DISAVVENTURE

Le MUD RUN sono gare nelle quali è importante sapersi gestire, bisogna suddividere gli sforzi su tutto il percorso di gara considerando il superamento dei diversi ostacoli, calcolare le proprie esigenze caloriche e i propri bisogni idrici. “Gestire bene la corsa è riuscire nella corsa”. Sono prove sportive di alto livello e si sviluppano su terreni anche difficili per lunghezza, morfologia, ostacoli e clima. La natura dei terreni ed ostacoli da superare inoltre, mette a dura prova l’organismo e lo spirito di ogni atleta. E’ bene quindi annotarsi alcuni consigli per quest’avventura:

  • Calcolare i propri consumi energetici in performance sportiva di questo genere ed in base a questo prevedere un’alimentazione giusta ed equilibrata.
  • Anche l’abbigliamento giusto può essere determinante. L’abbigliamento più adatto è in materiale tecnico, traspirante e che permetta una circolazione dell’aria adeguata, diminuendo gli sfregamenti e limitando le dispersioni idriche. Considerate che il periodo di svolgimento delle gare è generalmente in estate con temperature diurne che possono arrivare a 30° C. e che gli atleti potranno attraversare fiumi, pozze o comunque correranno parte della corsa bagnati.
  • Per i polmoni e i piedi non ci sono segreti, l’allenamento è l’unica medicina possibile, meglio se in qualche occasione questo venga fatto su un terreno sassoso e sabbioso, comunque in natura. Consigliate scarpe da trail o comunque scarpe con una suola dotata di buon grip. Dove sono previste ampie e profonde zone fangose, si consiglia di assicurare con nastro adesivo le scarpe alle caviglie per evitare di perdere le stesse a seguito dell’effetto “ventosa” creato dal fango. In alcuni casi possono essere necessari guanti con palmo gommato per migliorare presa ed evitare abrasioni ed escoriazioni.
  • Prima di ogni gara, assicurarsi che il proprio bilancio medico, non solo sotto l’aspetto sportivo, sia in ottime condizioni, non esitare quindi di fare un ultimo check-up prima di ogni grande avventura. Assicurarsi inoltre, che la propria vaccinazione antitetanica (non obbligatoria) sia ancora in corso di validità.

Rispondi

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: